Bellia Rosario

Il Taping kinesiologico Bellia System nella Podologia

Il Taping kinesiologico Bellia nella Podologia: riabilitazione delle patologie del piede e della caviglia con particolare  riferimento alla Postura

 Il prof. Bellia Rosario nel 2014 è stato docente di Taping Kinesiologico Bellia System al MASTER di PODOLOGIA presso l’Università Statale di Milano

IL Taping Kinesiologico Bellia System è una tecnica che prevede l’applicazione sulla cute di un nastro adesivo elastico al fine di facilitare la “comunicazione” tra il sistema muscolare, il sistema scheletrico e il sistema linfatico. Usata in campo Riabilitativo stimola i processi naturali di guarigione agendo sui recettori cutanei e attivando il sistema analgesico endogeno.

La disponibilità oggi di una nuova generazione di taping offre l’opportunità di utilizzo di nuove metodiche nella pratica ospedaliera e nella traumatologia sportiva.

I podologi laureati possono integrare il loro intervento terapeutico professionale con l’utilizzo del taping elastico, seguendo diverse modalità applicative:

  1. Con obiettivo posturale
  2. Per drenare i liquidi infiammatori in fase post chirurgica
  3. Con applicazioni terapeutiche transitorie durante i trattamenti podologici specifici in preparazione dell’ortesi plantare
  4. Affrontare in maniera globale le patologie della gamba sia emolinfatiche che di trofismo tissutale

  

OBIETTIVI DIDATTICI

  1. Relativi al “sapere”: l’allievo che si avvicina alla tecnica del Taping kinesiologico elastico, deve aver acquisito una conoscenza di base sull’origine e inserzione muscolare, avere una conoscenza di base sulla circolazione linfatica e sulla neurofisiologia della pelle. Avere chiari i limiti e le controindicazioni del Taping kinesiologico;
  2. Relativi al “saper fare”: l’allievo deve essere in grado di intervenire con perizia, e decisione impostando il protocollo terapeutico applicando i concetti del Taping, per risolvere dove è possibile o alleviare i disturbi dell’apparato locomotore, applicare il nastro in un programma riabilitativo se necessita, saper inibire una contrattura muscolare o sedare un dolore muscolo tensivo;
  3. Relativi al “saper essere”: l’allievo deve sapere quando il Taping è indicato o quando deve utilizzare altre metodiche o astenersi dal fare. Deve essere deciso, rapido, preciso e consapevole nell’esecuzione del bendaggio, deve mostrare competenza.

     

 

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Aggiornamento sulle tecniche relative ai bendaggi funzionali ed il “Taping elastico” nello specifico

–     Migliorare le tecniche di supporto ai trattamenti riabilitativi

  • Fare acquisire, sviluppare o migliorare le seguenti:
    1. conoscenze teoriche: sull’uso del “taping elastico” in riabilitazione come supporto all’intervento manuale
    2. abilità manuali, tecniche o pratiche: apprendimento della tecnica per l’applicazione dei nuovi cerotti usati nel “Taping elastico”
    3. Imparare a trattare le patologie dell’arto inferiore utilizzando il taping kinesiologico
    4. Conoscere in dettaglio i principi teorici e operativi della metodica con l’applicazione del taping kinesiologico
    5. Saper praticamente valutare il paziente in senso riabilitativo
    6. Conoscere i principi teorici e pratici delle principali tecniche riabilitative, per affrontare correttamente le patologie dell’arto inferiore
    7. Imparare a conoscere i diversi quadri clinici specifici
    8. Imparare a impostare programmi riabilitativi specifici dell’arto inferiore con l’utilizzo del taping kinesiologico
    9. Saper applicare un metodo scientifico di miglioramento continuo della qualità delle proprie prestazioni cliniche, sulla base delle nuove evidenze e dello sviluppo delle proprie ricerche personali.

 

 

Programma di Formazione:

 

  • Taping kinesiologico Bellia System: concetti generali, teoria,  tecniche di applicazione specifiche
  • L’esame posturale metodo Belligon, osservazione specifica dell’arto inferiore con i punti di repere
  • Prove pratiche posturali:
    differenza fra facilitazione e propriocezione
  • Correzione meccanica e funzionale della Rotula
  • patologie emo- linfatiche dell’arto inferiore
  • patologie neurologiche della gamba
  • Applicazioni pratiche su patologie specifiche:

  1. Patologie traumatiche e post-operatorie

 

  1. Distorsione dell’articolazione tibio-tarsica
  2. Distorsione in inversione
  3. Stabilizzazione multiassiale TT
  4. tendinite achillea
  5. periostiti tibiali
  6. disinserzione parziale o totale del gemello interno (tennis leg)
  7. fascite plantare

 

  1. Concetti base, tecniche correttive associate a problemi neurologici, traumatici e posturali

 

   

Applicazioni  pratiche  su patologie specifiche:

  1. Piede cavo
  2. piede valgo
  3. spina calcaneare
  4. distorsione del 1° dito
  5. dito a martello
  6. borsite retrocalcaneare
  7. neuroma interdigitale di Morton
  8. rottura fascia plantare
  9. Alluce valgo
  10. Piede reumatico
  11. Sindrome del tunnel tarsale
  12. Tallonite
  13. apofisite calcaneare o malattia di Sever
  14. distorsioni rare della caviglia
  15. fratture da fatica del piede

    

  1. Le cicatrici e il taping kinesiologico Bellia System Integrato

 

  1. Concetti base, tecniche funzionali associate a problemi neurologici, traumatici e posturali

 

  1. Discussione e prova pratica: Test di valutazione ECM se previsti.

 

trattamento fascite plantare con Physioblade

prima fase di applicazione del Powerful taping kinesiobellia System con il synthetic SETA tape asiamed & kinesiobellia

 

Per organizzare un corso di formazione di Taping Bellia System presso la Vostra struttura contattate l’Associazione Italiana Taping Kinesiologico® per mail belliarosario@virgilio.it

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are bold.