Bellia Rosario

Medicina Tradizionale Cinese e i Meridiani Energetici, applicazione del taping Bellia seguendo i principi della MTC

Medicina Tradizionale Cinese e i Meridiani Energetici, applicazione del taping Bellia seguendo i principi della MTC

Il taping kinesiologico Bellia System nel rispetto dei principi di globalità, visione olistica, prevede un’applicazione specifica nella medicina Tradizionale Cinese. Con particolare riferimento alla stimolazione dei meridiani energetici alla ricerca dell’ARMONIA “energetica vitale”.

Inoltre con azione sinergica  dopo i trattamenti di:

  1. Agopuntura
  2. Moxibustione
  3. Digitopressione
  4. Massaggio Tuinà
  5. Shiatsu
  6. Qi Gong
  7. Dietetica
  8. Fitoterapia

 

 

I meridiani energetici della medicina tradizionale cinese:

Per il pensiero Cinese, L’Energia o Soffio (QI) ed il Sangue (XUE) scorrono in tutto il corpo, ma esistono punti e percorsi, in cui il Qi ed Il Sangue fluiscono in modo preferenziale e con caratteristiche e funzioni particolari e per questo identificabili.

In Medicina Tradizionale Cinese (MTC), questi “Canali” si chiamano JING LUO; il carattere JING è traducibile come “Ordito di Tessuto”, “Filo di Seta Teso”, “Canale di acqua che scorre fra due sponde”; mentre LUO, è traducibile come “Ramificazione”, “Sistema di vasi che connette”.

In definitiva, JINGLUO significa:

Dirigere (l’energia) attraverso un sistema di conduzione disposto a rete.

La particolare descrizione del canale è detta MAI che significa “Vaso” ed ha l’accezione di “Sistema Vascolare contenente sostanze veicolate ritmicamente”; pertanto, il “Canale Principale” è detto JING MAI, mentre il “Canale di Collegamento” è denominato LUO MAI.

I Meridiani scorrono lungo il corpo, verso l’alto e verso il basso, alcuni tratti sono in superficie, alti penetrano in profondità nel corpo e sono collegati ad Organi e Visceri, ed a tutte le articolazioni ed ai quattro arti. La loro presenza, garantisce il collegamento diretto delle Tre Potenze (SAN KAI):   CIELO (TIAN)   –  UOMO (REN)        –      TERRA (DI).

I Meridiani emergono soprattutto in alcuni punti del loro percorso, per questo, gli antichi medici osservarono che alcuni disturbi si alleviavano, pungendo, riscaldando, massaggiando determinate parti del corpo.

L’Agopuntura, la Moxibustione, lo Shiatsu ed il Tuina, trattano tali zone dal punto di vista energetico.
Il Qi Gong (detto anticamente Dao Yin, guidare il Qi) è un lavoro sul Qi, sui canali e sui punti, tramite dei movimenti coordinati uniti alla respirazione ed all’intenzione.
Agopuntura,  Shiatsu,  Tuina,  Qi Gong,   Dietetica e Fitoterapia,  costituiscono il fulcro della   Medicina Tradizionale Cinese (MTC).

Foto 

Il Maestro di Dao Yin Qi Gong George Charles spiega con queste parole l’importanza della consapevolezza dei meridiani per le pratiche di Qi Gong e l’importanza dell’intenzione nella pratica:

I meridiani sono come la traccia del passaggio di un animale nella foresta:
se l’animale vi passa ogni tanto, la traccia è leggera, spezzata, quasi invisibile, ma tuttavia presente,
se l’animale vi passa costantemente, la traccia è ben visibile, forma un sentiero facilmente percorribile.
Quando la consapevolezza ha raggiunto il suo estremo,
l’animale non ha più bisogno del sentiero perché è ovunque, allo stesso tempo”.

George Charles, Maestro di Dao Yin QI Gong della Scuola San Yi Quan

 

E’ essenziale capire che i meridiani, costituiscono un sistema di conduzione energetica; la medicina occidentale conosce il sistema di conduzione nervosa e linfo-ematica che dispongono di un substrato anatomico.
I meridiani viceversa, costituiscono delle vie di conduzione energetica e, perciò, senza supporto organico direttamente indagabile.

Questo sistema di conduzione energetica, rende l’organismo umano un insieme biofisico aperto all’esterno ed analogo ad una centrale termoelettrica costituita da accumulatori (Organi) e   cavi conduttori (i Meridiani).
La conduzione energetica, tuttavia, è strettamente connessa alla conduzione nervosa e linfo-ematica; infatti, i meridiani hanno un decorso frequentemente sovrapponibile ai vasi sanguigni ed ai tronchi nervosi.

In questo modo, si hanno tre livelli che vanno dal più fisico (TERRA), all’intermedio (UOMO) fino al più sottile (CIELO):

  1. a) Il più YIN: il Sangue (XUE).
  2. b) YIN / YANG: la Trasmissione Nervosa.
  3. c) YANG: Sistema Energetico (Rete dei Meridiani).

E’ possibile indicare una collocazione dei canali, più energetica che anatomica, come segue:

1)    I Meridiani LUO si collocano nello spazio tra la pelle ed i muscoli e rappresentano la prima barriera ai Soffi patogeni esterni (Vento, Freddo, Caldo, Umidità, Calore Estivo). Foto

2)    I Meridiani TENDINO-MUSCOLARI sono una specie di fitta fascia che circonda i muscoli, ossia sono le fasce di muscoli che attraversano il corpo umano.

3)    I Meridiani PRINCIPALI si collocano tra i muscoli, i tendini e le articolazioni, collegando gli Organi (CUORE, MILZA, POLMONI, RENI e FEGATO) ed i Visceri (INTESTINO TENUE, STOMACO, INTESTINO CRASSO, VESCICA BILIARE E VESCICA URINARIA); sono la rete principale dell’energia dell’UOMO (REN) continuamente influenzati dalle energie esterne (vento, calore, freddo, magnetismo terrestre, luce solare, ecc..), dal cibo, dall’aria che si respira, ma anche dalle emozioni, dalla relazione con gli altri esseri viventi.

4)    I Meridiani LUO Profondi ed i Meridiani DISTINTI si collocano in profondità tra i vasi sanguigni e le ossa.

5)   I Meridiani STRAORDINARI rappresentano una specie di ” bacino idrico, di Laghi “ che raccoglie l’energia dei 12 Canali Principali, che invece rappresentano i “Fiumi”. Essi irrigano lo spazio tra pelle ed i muscoli, e scorrono anche in profondità, proteggono gli Organi, fanno circolare l’energia dei Reni e riscaldano gli Organi Interni. Questi Meridiani Straordinari NON sono influenzati dalle energie esterne, come i 12 Principali, sono più legati alla costituzione dell’individuo, alle sue caratteristiche profonde e personali; portano un‘energia potente ed originaria che è legata al destino dell’individuo e con il modo in cui prende le proprie decisioni, si assume le proprie responsabilità, sceglie e percorre il suo cammino.

Le ZONE CUTANEE sono le parti cutanee influenzate dai canali Luo superficiali, regolano la sudorazione e proteggono l’organismo dai patogeni esterni, sono linee cutanee del corpo.

Sistema dei meridiani

Si distinguono inoltre 12 meridiani muscolo-tendinei, corrispondenti alle zone muscolari attraversate dal percorso dei meridiani principali, e dodici zone riflessogene cutanee, dove si riflette l’attività funzionale del meridiano corrispondente.

  

I meridiani ordinari possono essere accoppiati secondo due criteri:


1) Sulla base della fase di appartenenza si creano coppie funzionali Yin-Yang esterno-interno (Biao-Li ) che associano sempre uno Zang a un Fu

 

2) Sulla base della divisione Yin-Yang in sei livelli (Taiyin, Shaoyin, Jueyin, Taiyang, Shaoyang, Yangming) si creano collegamenti all’interno degli Zang e all’interno dei Fu, indipendentemente dalla fase di appartenenza.
A ogni livello Yin sono associati due Zang, cui corrispondono un meridiano “della mano” e uno “del piede”; a ogni livello Yang due Fu (della “mano” e del “piede”).

 

     

Il taping kinesiologico applicato ai meridiani energetici in una visione globale e tridimensionale dell’organismo umano

Il taping kinesiologico con le peculiarità di applicazione di tecnica olistica e non analitica- segmentaria può soddisfare le esigenze pratiche della Medicina Tradizionale Cinese sviluppando una positiva azione terapeutica su blocchi energetici, che sono alla base della patogenesi di molti squilibri organici alla ricercadell’ARMONIA energetica”.

Tecniche applicative del taping kinesilogico:

  1. Trattamento dei punti vuoti e punti pieni ( dispersione e tonificazione)

Ricercando un’azione vacuum oppure un’azione compressiva interponendo fra la pelle e il nastro con tensione del 50% dei materiali naturali.

In Oriente utilizzano per dare compressione, dei materiali particolari con una valenza specifica di azione. L’erosione marina forma dei “sassolini”, che conferiscono delle particolari proprietà in base al materiale originario:

  • argilla: assorbe l’umidità
  • marmo bianco: di origine calcarea (basica)
  • pietra nera: origine lavica, riscalda il punto
  • vetro: origina dal silicio della sabbia

Altri materiali sono: i cristalli,  il riso, il legno, il sale grosso.

L’utilizzo del cross tape in sinergia alle applicazioni del taping Kinesiologico Bellia System, siete invitati a leggere l’articolo specifico che trovate seguendo  questo link: http://tapingbellia.com/la-tecnica-del-cross-tape/

    

Alcune tecniche di taping kinesiologico bellia System Italy:

     

 

 

Il Taping Kinesiologico Bellia System e la cromoterapia
si sta sviluppando una scuola di pensiero che applica i nastri secondo i colori:

  1. Colore blù: : 430-250 nm di lunghezza d’onda ,colore della calma, rilassante, freddo, particolarmente indicato nei casi di infiammazione acuta, varici, per i suoi effetti analgesici, rinfrescanti e rilassanti;
  2. Colore rosso: : 625-740 nm di lunghezza d’onda, stimola la forza fisica, mantiene la temperatura, la circolazione del sangue, ottimo nei dolori cronici, degeneratico, artrosi, in tutte le patologie in cui si risente di una riduzione del microcircolo;
  3. Colore verde: 520-565 nm di lunghezza d’onda, sintesi perfetta tra colori caldi e freddi. E’ indicato per ripristinare l’equilibrio tra le varie funzioni dell’organismo; ottimo nelle contratture muscolari e nelle malattie croniche.Tende a raffreddare al contatto con l’acqua e portare equilibrio, la pace.
  4. Colore giallo: 565-590 nm  lunghezza d’onda, caldo incrementa il tono muscolare negli sportivi, migliora i riflessi, non utilizzarlo nei dolori croniciusato come antidolorifico o sedativo associato al blu, ma di per sé fornisce energia.
  5. Colore nero: il pigmento nero contiene lo zolfo che può causare reazioni cutanee, specialmente negli stati di tensione e di ansia, però conferisce al nastro forte adesività ecco perché l’applicazione è indicata durante l’attività sportiva;
  6. Colore begè: : 565-590 nm  lunghezza d’onda, caldo incrementa il tono muscolare, migliora i riflessi apprezzato dagli anziani .
  7. ARANCIO: 590-625 nm di lunghezza d’onda indicata per l’esaurimento fisico e vitale, che può positivamente essere attivatore del sistema immunitario. Per il suo approvvigionamento energetico, l’arancio sarebbe indicato per l’azione energizzante.
  8. BIANCO: non esatta lunghezza d’onda, una gamma di frequenze tra 400 e 750 nm. È considerato un colore fresco, quando è associato con il blu o verde.  Ben tollerato dalla pelle, ma meno del verde.

   

Conclusioni e considerazioni

Il taping kinesiologico Bellia System  Italy si colloca in sintonia con la visione globale dell’organismo, nel principio di stimolo che assiste l’organismo a mettere in azione i meccanismi naturali di auto-guarigione, nel rispetto di una visione tridimensionale dell’organismo.

 

Le nuove visioni delle possibilità di applicare il taping kinesiologico si possono associare alla terapia neuromuscolare nel rispetto della globalità dell’essere vivente, in cui sta soprattutto la capacità del terapeuta di coniugare tecniche e un modo sensato di stilare un “protocollo riabilitativo” determina il successo finale.

 

Le tecniche di base sono quasi tutte abbastanza semplici, la sfida è quella di utilizzare creativamente tutte le possibilità.
Il professionista deve capire il concetto e acquisire la padronanza di tutte le tecniche al fine di decidere in ogni situazione che si presenta nei campi di gara o negli spogliatoi.
Il bendaggio elastico – Taping kinesiologo è uno strumento per fisioterapisti, nella visione terapeutica, ed è in continua evoluzione per cercare di raggiungere il corretto equilibrio funzionale del corpo. Quindi, non si devono limitare le tecniche di applicazione, ma altresì diventa fondamentale imparare dalle esperienze pratiche per migliorare.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are bold.