Bellia Rosario

LOGOPEDIA e taping kinesiologico Bellia System®

 

LOGOPEDIA e taping kinesiologico Bellia System®

 

L’Associazione Italiana Taping Kinesioloigico® è stata invitata da un gruppo di logopediste a dare una consulenza metodologica sull’applicazione del nastro elastico alle problematiche nel campo della LOGOPEDIA.

In collaborazione con la dottoressa Lisa PAGANO – Logopedista – specialista nella rieducazione mio funzionale

Dopo diversi anni di pratica applicativa di questa metodica, con la tabulazione  dei dati ottenuti, e con la visione di approfondimento delle altre Scuole di Formazione del taping elastico a livello mondiale  è stato messo a punto un programma di formazione specifico sull’applicazione del Taping kinesiologico Bellia System® in LOGOPEDIA.

 

Il Taping Kinesiologico è una tecnica non invasiva, non farmacologica, che attraverso l’applicazione di un nastro adesivo elastico che crea spazio nei tessuti, determina una stimolazione sensoriale e meccanica tale da favorire il metabolismo cellulare attivando le capacità di guarigione del corpo, innescando e/o controllando fenomeni facilitanti la propriocezione neuromuscolare. L’applicazione del nastro permette la formazione di pliche cutanee che durante il movimento corporeo facilitano il drenaggio linfatico, favoriscono la vascolarizzazione sanguigna, riducono il dolore, migliorano il range di movimento muscolo-articolare e la postura.

Il taping kinesiologico Bellia System® si applica come sinergico all’attività riabilitativa del logopedista.

Obiettivi generali

Il metodo del taping kinesiologico, ha dimostrato in questi anni di essere un valido supporto terapeutico per le problematiche legate al miglioramento delle funzionalità muscolare, articolare ed emo-linfatica. Nell’ultimo decennio si stanno ottenendo ottimi risultati anche nella Speech therapy-Logopedia. L’applicazione corretta del Taping elastico rappresentano un ottimo strumento per lo specialista in Logopedia. Questo supporto terapeutico realizzato con il taping elastico è molto efficace sia nella prevenzione che nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. La metodologia di applicazione del taping elastico deve essere parte integrante del progetto riabilitativo per migliorare la risposta terapeutica nella rieducazione funzionale delle disabilità comunicative, nella riabilitazione della comunicazione e del linguaggio.

 

Obiettivi specifici

Scopo del corso è quello di creare personale qualificato  per intervenire rapidamente e senza rischi nelle patologie di interesse logopedico:

  1. Neurologiche (afasieaprassiaagnosia, ritardi di sviluppo del linguaggio, disturbi fonologici, disturbo specifico del linguaggio, ecc.)
  2. Neuro comportamentali (effetto di traumi cranici, patologie cerebrali, )
  3. Della voce, otorinolaringoiatria e foniatria (disfoniadisartria, disodie, balbuzie, ecc.);
  4. Delle funzioni orali (disfagiadeglutizione atipica)

Programma del corso di formazione Taping Kinesiologico Bellia System® in LOGOPEDIA:

Prima giornata

8,25           Registrazione partecipanti

8,30           Storia del Taping kinesiologico Bellia System®, l’evoluzione dei materiali.

Generalità sull’applicazione pratica del nastro.

Brevi cenni sul concetto di taping kinesiologico in relazione ai

meccanismi di  neurofisiologia

Concetti di Kinesiologia applicata: organo-muscolo meridiano, le cellule a fuso neuromuscolare, l’apparato del Golgi

Concetti di base sulla circolazione linfatica indicazioni, controindicazioni

tre tecniche base per l’applicazione del nastro

■ lo screening test

■ le controindicazioni

■ le tecniche correttive

La tecnica del cross tape per aiutare il drenaggio emo-linfatico post chirurgico                                                                    Lezione frontale

 

9,30    Applicazioni pratiche di taping kinesiologico Bellia System®:

  • Applicazioni pratiche di bendaggio dei muscoli del collo:
    a) scaleno anteriore, medio e posteriore
    b)  sternocleidomastoideo
    c)  trapezio superiore e medio
    d) elevatore della scapola
    e) splenio della capo e del collo
  1. Omoioideo
  2. sternoioideo

  Lezione frontale

 10,00       

  • Applicazioni pratiche di bendaggio su muscoli del tronco:
  1. a) diaframma
    b) retto addominale

Lezione frontale e dimostrazioni tecniche

11,00         Pausa

11,15                    

          3 )  Applicazioni pratiche di bendaggio dei muscoli del torace:
a) grande pettorale

  1.  b. dentato anteriore
  2. c) sopraspinato

Lezione frontale con discussione di problemi o casi didattici –

Esecuzione attività pratiche o tecniche

13,00       Pausa Pranzo

 14,00 

  1. d) grande e piccolo romboide
    f)  muscolo semispinale del torace

Dimostrazioni tecniche e lavoro a piccoli gruppi

 15,30         

         4) applicazioni posturali per migliorare la funzione respiratoria:

– tecniche applicative per la parte posteriore del tronco

 Dimostrazioni tecniche e lavoro a piccoli gruppi

16,30    

– tecniche applicative per la parte anteriore del torace
                                   Dimostrazioni tecniche e lavoro a piccoli gruppi

 17,30

Discussione su casi specifici richiesti dai corsisti.

Dimostrazioni tecniche e lavoro a piccoli gruppi

17,45       Dimostrazioni tecniche

18,30         Ripasso degli argomenti trattati e Chiusura giornata

 

  

SECONDA GIORNATA

 8,30

Ripasso delle tecniche imparate il primo giorno.

        5) Applicazioni pratiche di bendaggio su muscoli del collo e del capo:

  1. a) massetere
  2. b) temporale
  3. c) frontale
  4. d) orbicolare dell’occhio
  5. e) orbicolare della bocca
    f) pterigoideo laterale e mediale
    g) muscoli laringei (voce: costrittori e dilatatori – sternoioideo, tiroioideo, ecc.)
    h) muscoli faringei ( deglutizione: costrittori ed elevatori)
    i) muscoli facciali
  6. l) muscolo zigomatico piccolo e grande
  7. m) digastrico (anteriore e posteriore)
  8. n) stiloioideo

Presentazione con discussione di casi e lavori a piccoli gruppi

 10,30       Pausa

10,45

          6) Approfondimenti metodologici specifici di interesse logopedico:

  1. a) Le tecniche di armonizzazione linfatica funzionale
    b) Applicazioni sulla muscolatura innervata dal nervo trigemino
    c) Il progetto riabilitativo, gli obiettivi terapeutici nell’azione sinergica del taping elastico
    d) Applicazioni post-chirurgiche del collo, post trauma cranico e cervicale
  2. e) Le disfunzioni posturali e i problemi logopedici.

Presentazione con discussione di casi e lavori a piccoli gruppi

 13,00       Pausa Pranzo

14,00

            7) Applicazioni pratiche di bendaggio nei disturbi fonatori, articolari e nella deglutizione atipica
            8) Tecniche applicative post-chirurgiche maxillo-facciale

Presentazione con discussione di casi e lavori a piccoli gruppi

15,00

           9) Applicazioni pratiche di bendaggio nei paziente neurologico per la:

  1. a) gestione della disfagia, disfonia e disartria
    b) deficit respiratorio (pompa muscolare, respirazioni costali superiori, respirazioni paradossa)

 17,30

             10) utilizzo della cupping therapy per aiutare lo scollamento miofasciale e delle cicatrici, per migliorare  il drenaggio   emo-linfatico.

Esecuzione diretta da parte dei partecipanti e lavoro a piccoli gruppi

18,00     Discussione su casi specifici richiesti dai corsisti  e valutazioni prove pratiche

18,30     Chiusura corso

  

Gli enti o gruppi di professionisti che vogliono organizzare questo corso di formazione sull’applicazione del Taping Kinesiologico Bellia Sistem(R) applicato alla LOGOPEDIA,  possono contattare l’Associazione Italiana Taping Kinesiologico(R) per avere informazioni specifiche. belliarosario@virgilio.it   mob. 3392724348.

In collaborazione con la dottoressa Lisa PAGANO – Logopedista – specialista nella rieducazione mio funzionale

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are bold.